Istituto Professionale Servizi
per l'Agricoltura e lo Sviluppo Rurale
Volontariato... una Costante!

Nella ricorrenza della Festa della mamma, domenica 14 maggio, alcune scuole insieme alle Assoiazioni per la prevenzione dei tumori femminili si impegnano a favore della salute. L’Associazione italiana per la ricerca sul cancro (AIRC) distribuisce nelle piazze cittadine l’azalea della ricerca e le guide informative sul tema. Al banchetto in via Adriatico a Potenza due docenti e un'alunna sono tre donne volontarie di tre differenti Istitutuzioni scolastiche potentine a dare il proprio tempo e la propria disponibilità a distribuire l'AZALEA della RICERCA a fronte di una donazione di 15,00 €. Rossa, bianca, color pesca, rosa, lilla, questa colorata pianta, in più di trent’anni di storia, è diventata un prezioso alleato per la SALUTE delle donne, consentendo di destinare risorse fondamentali per finanziare i migliori progetti di prevenzione, diagnosi e cura dei tumori femminili. Attraverso la piantina della ricerca l' I.C. Potenza Settimo ex “Leopardi”, l'I.I.S. Linguistico “Da Vinci” e l'I.P.S.A.S.R. “G.Fortunato” Potenza condividono e si impegano a veicolare l'importante messaggio di AIRC a tutte le donne: “Abbiate cura della vostra salute, fate prevenzione e sottoponetevi alle visite periodiche di diagnosi precoce dei tumori alla mammella, soprattutto dopo i 40 anni”, incentivano, inoltre, i cittadini ad augurare alle MAMME tanta buona “SALUTE”. Insieme alle piantine, Airc consegna anche una speciale guida con informazioni in tema di cure: dagli elementi da valutare nella scelta delle strutture a cui affidarsi fino alla presentazione delle nuove “breast unit”, centri interdisciplinari di senologia che rappresentano una nuova opportunità di cura e assistenza per affrontare il tumore al seno con gruppi di specialisti dedicati. In copertina Carolyn Smith, presidente di giuria del fortunato programma ‘Ballando con le stelle’, che ha affrontato la sua lotta contro il tumore al seno. 

Moltissime sono le donne colpite al seno e agli organi riproduttivi. I dati sono allarmanti ma la ricerca prosegue sempre più nei suoi risultati positivi, tanto da aver portato la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi dal 78 all’85,5% nel caso del cancro al seno, mentre per endometrio e cervice uterina la sopravvivenza a cinque anni ha registrato una crescita costante arrivando rispettivamente al 76% e al 68%; resta ancora molto da fare per combattere il tumore all’ovaio, su cui si stanno concentrando gli sforzi di molti ricercatori. 

Il prossimo appuntamento con la ricerca per alcuni alunni dell'I.P.S.A.S.R. “G.Fortunato” e dell'I.I.S. “da Vinci” è programmato per l'inizio dell'a.s. 2017-18 presso i laboratori AIRC di Napoli, un centro di ricerca dove si può contare su una maggiore multidisciplinarietà dal punto di vista delle caratteristiche molecolari e di quelle genetiche, oltre che di quelle mediche.

Per oggi sosteniamo la RICERCA e facciamo gli auguri più cari alla donna per eccellenza: la MAMMA! 

 

prof.ssa Maria Rosaria Sabina



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.